Corso di Macromedia Dreamweaver

Creare il sito da zero

 

Occorre uno schema
Adesso che abbiamo definito il nostro sito, sarebbe opportuno cominciare a comporre le pagine. Solitamente, un’idea di quello che vogliamo fare noi ce l’abbiamo sempre in mente, è quindi utile disegnarla su un foglio.

Dobbiamo fare un vero e proprio schema delle paginette che andremo a costruire. Questo serve a studiare una migliore navigabilità del nostro sito “fai da te”;-) e dato che, noi non siamo grandi grafici :-) non metteremo mano ai programmi di grafica per disegnare complicati “template” (le bozze in gergo).

Uno schema di un sito personale, ad esempio, può essere questo:
- Home page
- Chi sono
- Gli hobbies
- Gli amici
- La galleria delle foto

Disegnato più o meno così su un foglio di normalissima carta:

Salvare il primo documento
A questo punto riaprite Dreamweaver, che si presenterà sicuramente, con una pagina bianca, pronta per essere salvata, se non è così dal menù file – nuovo e dalla finestra che appare selezionate Pagina di base e html, cliccate su create ed eccola! Selezionate dal pannello files - site il nome che avete scelto quando lo avete definito e vicino selezionate la vista locale.


Andate ora sul menù file – salva e, dato che, è la prima volta che lo fate vi chiederà di inserire il nome e dovrete indicare anche il percorso. Di solito Dreamweaver è perspicace e ci propone subito la cartella del sito appena definito, ma controllate sempre dove salvate le prime volte! ;-)

Salvate tutte le pagine che vi servono, se preferite fatelo via via , avere le pagine pronte significa però risparmiare tempo poi, a collegarle coi vari link (lo vedremo più avanti).


L’estensione dei files
Di default Dreamweaver salva le pagine html con l’estensione .htm, non vi sono differenze rilevanti fra le due, una pagina .htm è scritta con codice html. L’unico problema consiste nel fatto che alcuni vecchi sistemi operativi non leggono le estensioni con quattro lettere, gli utenti di windows 3.1 e dos ad esempio vedranno solo pagine htm.

È però questo un problema per una relativa minoranza, ma da qui si arguisce l’importanza del “target” (l’obbiettivo) a cui faremo riferimento, cioè alle persone a cui è destinata la visione delle nostre pagine web.

Cose da evitare
Quando andiamo a salvare i file, con l’estensione da noi preferita, dobbiamo cercare dei nomi possibilmente corti, evitare gli spazi, soprattutto i caratteri speciali e lettere accentate ( quindi occhio! Scrivere: “Questa è la pagina dei miei amici.htm” non è raccomandabile!;-)).

Se proprio è necessario usate l’underscore _ è quel simbolo che si ottiene premendo shift e lineetta quindi può essere scritto “gli_amici.htm”, ma è sempre preferibile scrivere “amici.htm”.

Ultima cosa non meno importante è l’uso del minuscolo, cercate per quanto possibile, di non capitalizzare le lettere “amici.htm” e “AMICI.HTM” in un sistema DOS ripresentano lo stesso file, in un sistema UNIX, invece, sono due file distinti! Quindi optiamo per nomi corti, scritti in minuscolo e senza accenti! :-)

A questo punto, abbiamo deciso l’estensione con cui salvare le nostre pagine, abbiamo optato per .htm? Bene non c’è nient’altro da fare che salvare semplicemente, ma se noi avessimo optato per il salvataggio con l’estensione .html? Aggiungete semplicemente una “l” in fondo! :-))
Ovviamente il programma è in grado di cambiarlo in automatico, con le versioni precedenti a questa si andava in modifica – preferenze si editava l’estensione preferita e lui automaticamente salvava in .html. Con l’MX è un po’ diverso.



Il file MMDocument Types.xml di MX
Noterete che sul menù modifica – preferenze – nuovo documento l’estensione di default è ingrigita. Infatti, dobbiamo andare nella cartella c:Programmi\Macromedia\Dreamweaver mx\Configuration\Documents Types e trovare il file MMDocument Types.xml.
Apritelo con il notepad (blocco note di windows!) cercate questa riga (che è fra le prime)

winfileextension="htm,html,shtml,shtm,stm,lasso,xhtml"

scambiate semplicemente l’ordine delle due parole interessate così:

winfileextension="html,htm,shtml,shtm,stm,lasso,xhtml"

Riavviate il Dream e da adesso salverà con l’estensione .html. Questo è il procedimento giusto, ma tuttavia con la versione 6.0, al riavvio da errore. Occorre aggiornare la propria versione alla 6.1.
Ultima cosa fondamentale da sapere è che le prima pagina che verrà caricata dal browser, la famosa home page deve avere un nome “convenzionale” cioè deve essere chiamata “index.htm” o “index.hmtl” ( se fate come ho fatto io, la prima volta, metterete su un “home.htm”! E non si vedrà nulla! :-))

Bene per ora è tutto. Alla prossima!

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di Macromedia Dreamweaver di Software Planet