Corso di Macromedia Dreamweaver

Gestire le proprietà del documento

 

Le proprietà di pagina
Ci troviamo adesso davanti a delle pagine sostanzialmente bianche. Per cominciare a fare qualche semplice modifica, come ad esempio, impostare il colore di sfondo, dobbiamo intervenire sulle proprietà della pagina.

Dal menù elabora selezionate proprietà di pagina e dal pannello che si apre potrete settare diverse cose. Ricordate però che le impostazioni che date qui, valgono solo per la pagina su cui state lavorando, per settare queste proprietà a tutto il sito occorrono dei fogli stile i famosi .css, ma per ora accontentiamoci! ;-)

Il titolo e lo sfondo
La prima voce delle proprietà di pagina, è il titolo che già vi anticipai nella seconda lezione, non c’è altro da aggiungere se non che è modificabile anche da qui! :-)
Abbiamo poi la possibilità di settare il colore di sfondo dalla voce background, digitando direttamente nella casella di testo, il codice esadecimale del colore oppure selezionandolo dalla palette dei colori che il Dream ci mette a disposizione, cliccando sull’angolino nero del quadratino.

Il codice esadecimale verrà generato in automatico dal programma e noi non dovremo preoccuparci di altro. Premete su applica per vedere in tempo reale i cambiamenti effettuati. Se non vi piace quello che avete messo non preoccupatevi, e sempre dallo stesso pannello, cancellate il codice visualizzato nella casella di testo. Premete applica per confermare e la pagina tornerà di nuovo bianca. :-)

Links e immagini di sfondo
Sempre da questo pannello, abbiamo la possibilità di impostare il colore del testo e dei links, di quelli già visitati e di quelli al passaggio del mouse sopra! Sempre con lo stesso metodo con cui abbiamo cambiato di colore allo sfondo.

Abbiamo anche la possibilità di inserire un’immagine di sfondo scrivendone il percorso o semplicemente cliccando su sfoglia. Da notare che se selezioniamo un’immagine da una cartella esterna, al sito da noi definito, Dreamweaver ci chiede se vogliamo salvarne una copia nella cartella locale. Accettate, altrimenti quando effettuerete l’upload mancheranno delle immagini.
Noi da persone ordinate la mettiamo nella cartella immagini che avevamo già pronta, oppure ne creiamo una all’occorrenza! ;-)

È importante che scegliate un’immagine non troppo grande in peso e non troppo vistosa perché impedirebbe la lettura degli argomenti del sito. Tenete presente anche, che un’immagine di sfondo, se non ha dimensioni tali da riempire tutta la pagina, viene ripetuta per tutto il documento, a volte può essere controproducente.

Impostare i margini
Queste sono impostazioni particolari, impostano i margini delle pagine e non sempre sono utili. Il margine sinistro e il margine superiore servono per specificare le caratteristiche del documento in Internet Explorer, mentre la larghezza margine e l’altezza margine sono utilizzate per specificare le dimensioni della pagina per Netscape Navigator.
Adesso impostate tutti e quattro i valori su 0. saranno letti da entrambi i browser.

Codifica documenti
La codifica dei documenti inserisce un metatag che indicherà al browser e al Dreamweaver che tipologia di caratteri usare. Ad esempio, se creiamo un sito per utenza giapponese, dobbiamo selezionare dal menù a discesa: Giapponese (shift-jis). Dreamweaver visualizzerà il documento utilizzando i caratteri specificati per le codifiche giapponesi. Il browser visualizzerà il documento con i caratteri specificati dall’utente per le stesse codifiche.
In automatico avrà inserito un metatag come questo:

<meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=Shift_JIS">

Ma noi al momento stiamo in Italia!:-) E di solito abbiamo questo codice nell’head:

<meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=iso-8859-1">

Quindi assicuratevi solo che sia selezionato l’ Occidentale (Latin1) che nell’MX è scritto western.

L’immagine di ricalco
Questa casella serve nel caso in cui abbiamo già una struttura grafica disegnata per il nostro sito, realizzata con un apposito programma in formato gif o jpg, ci permetterà di ricalcarla fedelmente sullo sfondo (senza ripeterla). La barra sotto ci consente di impostarne una certa trasparenza.

Per questo argomento avremo modo di approfondire più avanti, alla prossima!

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di Macromedia Dreamweaver di Software Planet