Corso di PHP

Le direttive di Apache

 

Come promesso, dedicheremo una lezione all’esame delle direttive del server Web Apache, in modo tale che ognuno abbia la possibilità di configurarlo nel modo più consono alle proprie necessità.
Come abbiamo già avuto modo di dire, Apache funziona secondo alcuni parametri (o direttive) contenuti nel file httpd.conf. Analizziamone i principali.

Tipo di gestione del demone
Il processo che si occupa di gestire gli accessi al server Apache prende il nome di demone httpd; la direttiva

ServerType

permette di informare Apache sul modo in cui questo viene avviato. L’opzione standalone avverte il server che httpd funzionerà in modo autonomo. È questa la situazione più comune ed opportuna.

Porta del servizio
Port <numero di porta>

Si tratta di una direttiva stante ad indicare la porta TCP alla quale sarà disponibile il servizio. Sarà un’indicazione necessaria nel caso in cui il demone venga avviato in modo autonomo. La porta di default è la numero 80. Si ha la possibilità di indicare al demone più porte sulle quali stare in ascolto in attesa di una connessione tramite le direttive

Listen <numero di porta>

Web Master
Il Web Master è l’amministratore del sito. Il file httpd.conf permette di settare un indirizzo di posta elettronica per l’amministratore tramite la direttiva

ServerAdmin <indirizzo di posta>

Nome del server
Come abbiamo già avuto modo di dire si tratta direttiva specifica il nome ufficiale del server secondo la sintassi

ServerName <nome ufficiale del server>

Può trattarsi anche di un nome fittizio.

Directory di root per il Server
È  possibile definire una directory di partenza dalla quale si diramano le informazioni sulla configurazione, sugli eventi e simili. La direttiva che lo permette ha la sintassi

ServerRoot <directory>

File di registrazioni degli errori
La direttiva

ErrorLog <percorso del file>

definisce il file nel quale andare a registrare gli eventuali errori del server.

Processo del demone principale
È una direttiva che serve per indicare il file nel quale registrare il numero di processo del demone httpd principale. Tale direttiva viene registrata su httpd.conf con la sintassi

PidFile <percorso del file>

File per la comunicazione interna
La direttiva

ScoreBoardFile <percorso del file>

Definisce il nome e la collocazione di un file contenente una serie di informazioni sul funzionamento corrente del server, necessarie al server stesso per gestire la comunicazione tra processi.

Cartella dei documenti
Come già abbiamo avuto modo di spiegare la direttiva

DocumentRoot <directory>

definisce il percorso della cartella dei documenti, ossia della cartella a partire da cui si possono diramare le pagine (HTML o PHP) del nostro server.

File indice
La direttiva

DirectoryIndex <nome file>

permette di definire un file da visualizzare quando si tenta di accedere ad una directory del nostro server piuttosto che ad un file in essa contenuta. Nel caso in cui questo parametro non sia stato settato, il browser visualizzerà l’elenco di tutti i file presenti nella directory. Questa soluzione risulta essere infelice soprattutto dal punto di vista della usufruibilità del sito da parte degli utenti. Generalmente si utilizzano file del tipo index.html.

Analizzando questa direttiva abbiamo concluso la carrellata dei parametri più interessanti presenti nel file di configurazione di Apache. Avvertiamo che la nostra non è stata affatto una trattazione esaustive delle direttive di configurazioni concesse da Apache, ma una breve panoramica di quelle più interessanti. Con questa lezione si conclude la parte introduttiva del nostro corso. Dalla prossima cominceremo, finalmente a scrivere codice in PHP.

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di PHP di Software Planet