Corso di HTML

Gli Elenchi ordinati

 

Gli elenchi sono elementi che permettono di enumerare il testo secondo una particolare struttura visiva e logica.

Noi, nella vita di tutti i giorni, utilizziamo gli elenchi per fare la lista della spesa, come priorità per i nostri impegni settimanali, come lista delle nostre videocassette preferite e perfino nei bookmark del nostro browser Internet.

Ci accorgiamo quindi che gli elenchi non hanno sempre lo stesso scopo, alcuni evidenziano ben precise priorità, mentre altri hanno una sorta di struttura gerarchica, mentre altri ancora servono solo per distinguere degli elementi senza alcun ordine.

Per tale motivo, HTML ci mette a disposizione due tipi fondamentali di elenco: gli elenchi ordinati e quelli non ordinati.

Gli elenchi ordinati sono utilizzati per descrivere una ben precisa sequenza di eventi o operazioni e a tale scopo ogni voce è contrassegnata da un simbolo di ordine come ad esempio un numero o un carattere.

Gli elenchi non ordinati possono essere di tre tipi: directory, menu e definizioni. Questi tre tipi hanno come comune denominatore il fatto di non essere contrassegnati da simboli di ordine, ma da semplici marche che possono essere scelti tra cerchi, quadrati o dischi. Sono solitamente utilizzati per raggruppare voci che non richiedono di essere elencate secondo una ben precisa sequenza logica o temporale, ma risultano in un qualche qual modo correlate.

Iniziamo a vedere il funzionamento degli elenchi ordinati: essi vengono implementati racchiudendoli tra i tag <OL> (Ordered List) e il corrispondente </OL>.

Una volta definita una struttura elenco bisogna numerare le singole voci al suo interno e ciò è possibile tramite il tag <LI> (List Item); si noti che questo non necessita obbligatoriamente del tag di chiusura </LI> allo stesso modo del tag di ritorno a capo <BR>.

<LI> è invece necessario perché il tag <OL> serve solo ad informare il browser che si sta definendo una struttura ad elenco, ma non specifica quali voci devono essere numerate.

All'interno di questa struttura è possibile utilizzare anche altri tag di formattazione, ciò non condiziona il fatto che ad ogni voce contrassegnata da <LI> corrisponda una nuova voce numerata.

È possibile personalizzare il comportamento del comando <OL> tramite gli attributi start e type.

Il compito di start è di iniziare la numerazione di un elenco da un numero scelto dall'utente; ciò può servire sia per continuare elenchi distinti della pagina, sia per enumerare risorse che non necessariamente devono partire da 1, ma ad esempio da -25 o da 100.

La sintassi di start è la seguente:

<OL start=numero_di_partenza>

Qui numero_di_partenza è un valore intero a 32 bit con segno; ciò implica che è possibile rappresentare numeri compresi tra -2147483647 e 2147483648, un numero al di fuori di questo range fa si che la numerazione riparta dall'estremo opposto. Ad esempio se specifico come inizio 10000000000 il valore effettivamente utilizzato sarà il 'lower-bound' -2147483647.

L'attributo type permette invece di definire il simbolo di ordine da utilizzare per l'enumerazione.

La sintassi è la seguente:

<OL type=ID>

ID può assumere i seguenti valori: 1, A, a, I, i; essi hanno il seguente significato:

1 => Stile di numerazione standard: 1, 2, 3...

A => Enumerazione tramite caratteri alfabetici maiuscoli: A, B, C...

a => Enumerazione tramite caratteri alfabetici minuscoli: a, b, c...

I => Enumerazione tramite caratteri romani maiuscoli: I, II, III...

i => Enumerazione tramite caratteri romani minuscoli: i, ii, iii...

Att! Solo lo stile di numerazione standard permette di utilizzare numeri negativi. Inoltre per specificare il punto di partenza per gli altri tipi si deve sempre utilizzare un numero (senza segno) e non quindi dei caratteri come sarebbe logico attendersi. Sarà quindi poi il browser a convertire il numero (inteso come indice di posizione) nel simbolo dello stile prescelto. Ad esempio, utilizzando lo stile romano maiuscolo, start=9 viene interpretato come comando che indica di iniziare la numerazione da IX.

Vi saluto e vi rimando alla prossima puntata in cui parleremo degli elenchi non ordinati e di come rappresentare struttrure gerarchice come le directory di un disco.

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di HTML di Software Planet