Corso di Privacy

Tipologie di virus 2

 

Gli hoax

Gli hoax non sono dei veri e propri virus: sono delle segnalazioni di virus inventate, oppure delle catene di sant’Antonio senza alcun fondamento di verità, atte a creare un giro di e-mail che in definitiva andranno a bloccare i server di posta elettronica e riempire le caselle. In gergo si potrebbe parlare di DOS (Denial Of Service), in altre parole diniego di servizio.
Il trucco sta nel non farli proliferare, e quindi non mandare i messaggi di questo genere che vi arrivano a chicchessia.
Per riconoscerli usate il buon senso: nessuno vi regalerà mai cento milioni se mandate dieci messaggi, né tanto meno un virus vi formatterà mai l’hard-disk di brutto. Attenti a chi esagera: quasi sempre sono degli hoax. Per avere una lista piuttosto dettagliata sugli hoax in giro per Internet una buona risorsa è il SARC, che è un centro di ricerca virus di Symantec.
La pagina di riferimento per quanto riguarda gli hoax è http://www.symantec.com/avcenter/hoax.html

I trojan

I trojan sono programmi che non si replicano ma sono pericolosi tanto quanto un vero virus. Di questi i più pericolosi sono le back door, programmi che una volta installati sul vostro computer danno l'accesso al vostro computer a chi vi ha inviato il virus. Programmi di questo tipo sono il Back Orifice (e Back Orifice 2k) e il NetBus in tutte le sue versioni.
Per prima cosa sarebbe opportuno non farsi installare una back door da nessuno: il principio per evitare ciò è il solito “non accettare caramelle dagli sconosciuti”, in altre parole non accettare i nostri famosi EXE e COM e compagnia bella da nessuno. C'è da dire infatti che sebbene la maggior parte degli antivirus riconoscano questi trojan, un buon hacker potrebbe riuscire senza alcuna difficoltà a nasconderlo agli occhi del vostro software di protezione e magari nasconderlo in un altro programma.

Il problema di questi sistemi è che difficilmente quando installate una back door ve ne accorgerete, a meno che l’intruso non si tradisca lasciando delle tracce evidenti, cioè praticamente mai.
Se credete di avere un trojan vi conviene usare dei software specifici che stanano e cancellano questi programmi. Tra questi consiglio:

- NetBuster per il NetBus (http://surf.to/Netbuster)
- per tutti Purge It! (http://www.purge-it.com )

Come difendersi?

Per prima cosa procuratevi un buon antivirus automatico, in altre parole di quelli che si avviano insieme al vostro computer e controllano tutto quello che volete aprire. Se avete un antivirus, ma è aggiornato a tre anni fa, non dormite tranquilli: un antivirus, perché sia efficace deve essere aggiornato costantemente, almeno una volta a settimana.

Io personalmente vi consiglio il Norton Antivirus 2001, che potete scaricare gratuitamente in versione dimostrativa sul sito Symantec http://www.symantec.com
Un altro possibile antivirus è il McAfee VirusShield che potete scaricare anch’esso in versione dimostrativa dal sito http://www.mcafee.com

Comunque esistono una serie di suggerimenti che dovreste seguire per stare al riparo da questi programmi insidiosi, soprattutto se non possedete un antivirus. Quando ricevete un allegato di qualunque provenienza, anche la piu' affidabile (amici, direttori generali, colleghi) qualunque sia la sua estensione (anche .gif, .txt, .jpeg...) NON doppiocliccatevi sopra e NON apritelo, anche se ha un nome allettante: andate online, aggiornate il vostro antivirus e sottoponete il file al controllo dell'antivirus.

Se il file non e' essenziale (cartolina di auguri, vignetta, ecc.) cancellatelo senza aprirlo, o provate a cambiarne l'estensione (ad esempio da .txt a .pdf) se l'icona del file NON cambia, e' un virus o altro attacco che usa il trucchetto descritto nella sezione TXT se cambia, aprite pure il file.

Se non volete spendere soldi per un antivirus potete sempre scaricarne di gratuiti, un buon punto di partenza può essere: http://www.freedownloadscenter.com/Utilities/Anti-Virus_Utilities/

Se invece desiderate essere informati sulle ultime novità potete consultare http://www.antivirus.com/

Se volete dormire sonni un po’ più tranquilli ... passate a Linux. Il sistema operativo di Linus Torval non è completamente immune da virus che sfruttano buchi di sistema (ad esempio Ramen), ma la sua complessità lo mette al riparo da molti dei problemi che affliggono Windows.

Nella prossima lezione invece incontreremo dei simpatici biscotti: i cookies!

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di Privacy di Software Planet