Corso di Autocad

Linee

 

Qualunque disegno è fatto di linee, cerchi, ellissi ecc. ma soprattutto di linee.

Poiché Autocad serve per disegnare, per prima cosa occorre impadronirsi alla perfezione di questo comando.

Supporrò d’ora in avanti che abbiate installato Autocad 14 in inglese. Se avete una qualsiasi altra versione, non preoccupatevi, la minestra è sempre la stessa, ci possono essere piccoli cambiamenti rispetto a quanto esposto ma la sostanza non cambia. Se avete sottomano una versione in italiano, è sufficiente digitare il carattere “_” prima del comando in inglese. Ad esempio, anziché scrivere “linea” potete scrivere “_line”. Preferisco fare riferimento alla versione inglese per più di un motivo. Intanto se vi trovaste ad usare una versione in inglese conoscendo solo i comandi in italiano, potreste trovarvi in difficoltà perché non esiste l’equivalente del carattere “_”; in secondo luogo le versioni più aggiornate sono sempre quelle originali, le traduzioni arrivano con un certo ritardo; terzo le versioni in inglese sono diffusissime.

Preferisco poi riferirmi ai comandi estesi anziché alle icone corrispondenti perchè questo ci consente di esplorarne meglio le potenzialità.

Detto questo cominciamo senz’altro a digitare il comando line per l’appunto. Naturalmente lo dobbiamo fare nel prompt command: . Diamo invio e vediamo che  ci è richiesto: “from point:”, in pratica dobbiamo indicare da quale punto nel nostro piano di lavoro cominciare a disegnare la linea. Diamo un clik col mouse in un punto qualsiasi, in basso a sinistra del piano di lavoro (Model Space). Fatto? Se muoviamo il mouse nelle varie direzioni notiamo che una linea elastica parte dall’origine e segue i movimenti del mouse. Tutto molto intuitivo dunque. Bene, diamo un’altro clik in un punto qualunque e poi ancora un’altro in un terzo punto. Per uscire dal comando possiamo cliccare il pulsante destro oppure premere enter.

Sul monitor dovremo adesso avere due linee, una appresso all’altra.

Scriviamo ora nel prompt command: list e diamo invio (i comandi vanno sempre confermati con un invio o con lo spazio che ritengo più comodo, se invece vogliamo interromperlo possiamo farlo con esc o ^C).

Ci appare un quadratino al posto del puntatore. Portiamolo prima su una linea, cliccandoci sopra, poi sull’altra ripetiamo l’operazione. Terminiamo con il solito invio e leggiamo cosa appare scritto nella nuova finestra. E’ il resoconto di tutte le caratteristiche geometriche dell’entità selezionata.  Quello che adesso c’interessa notare è che abbiamo senz’altro selezionato due linee delle quali abbiamo le coordinate x,y,z  dei vertici, la lunghezza del singolo segmento e l’angolo d’inclinazione. Il comando list è utile in molte occasioni soprattutto per scoprire il tipo di entità che abbiamo di fronte, teniamolo a mente.

Ma ora torniamo alle nostre linee, chiudiamo la finestra e ridiamo il comando line . Al solito ci chiede il punto di origine a questo punto, visto che noi vogliamo continuare il disegno da dove l’abbiamo interrotto, diamo semplicemente invio. Un nuovo segmento è partito proprio dall’ultimo vertice disegnato. Ora però vorrei disegnare un segmento orizzontale  lungo 11.2 unità video. Come facciamo? Un problema alla volta.

Senza uscire dal comando calchiamo il tasto F8. Leggiamo “ortho on” e se lo ricalchiamo “ortho off”. Lasciamolo su “ortho on” e muoviamo il mouse. Il puntatore si muove ora solo per linee ortogonali. Dall’ultimo vertice possiamo solo spostarci con movimenti orizzontali o verticali. Spostiamoci verso destra esattamente di 11,2 unità come abbiamo detto prima. Molto semplice: posizioniamo le linee del puntatore sulla parte destra del vertice, ottenendo quindi una linea elastica orizzontale , scriviamo nel prompt “11.2” e diamo invio. Abbiamo disegnato il segmento della lunghezza esattamente programmata.

Bene, continuiamo a giocare costruendo linee ortogonali tra loro, della lunghezza che vogliamo ci servirà per la prossima lezione nella quale parleremo di… linee :-)

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di Autocad di Software Planet