Corso di Corel Draw

L'interfaccia utente

 

L’interfaccia di CorelDraw offre tutto il necessario per stordire una persona inesperta, che si troverà di fronte a barre multiformi e finestrine che affollano lo schermo. Vediamo di organizzarci:
Menu a Tendina
Converrete con me che ormai i menu a tendina sono una cosa digerita per chi bazzica un pochino con qualsiasi computer. File, Modifica, Vista  ecc … aprendo questi classici menu ci si renderà conto che si può fare tutte le operazioni incluse nelle barre degli strumenti e tante altre personalizzazioni .
All’interno di questo corso userò la dicitura Menu > Opzione > SubOpzione per spiegare i movimenti che Voi dovrete eseguire.Per esempio se vi dirò Disponi > Trasformazione > Inclina,  vorrà dire aprite il menu Disponi ,selezionate l’opzione  Trasforma e dal menu secondario che si aprirà ,dovrete selezionare Inclina.
La barra degli strumenti

Le icone ai lati dello schermo o le barre fluttuanti si chiamano barre degli strumenti.
La barra degli strumenti principale è rappresentata dalla figura 1 qui di seguito.


Se provate a passare il mouse sopra questi strumenti, vedrete apparire una piccola descrizione che ne individua il comando.
Certi comandi, hanno una linguetta sul lato destro basso del bottone;questi comandi sono detti Bandierine.Tenendo il mouse premuto sui bottoni che hanno questa linguetta, appariranno delle bandierine con un elenco di nuovi bottoni.
Per esempio se tenete il mouse premuto sullo strumento zoom appariranno anche i seguenti comandi:


La personalizzazione di queste barre spetta a Voi , potete scegliere se nasconderle dallo stage di lavoro, o se aggiungere comandi a tali barre.
Un consiglio che mi permetto di darvi è quello di non esagerare nell’uso delle barre degli strumenti, in quanto talvolta nei menu a tendina sono presenti tante opzioni interessanti non disponibili nella barre standard.

Una particolare barra che merita un approfondimento è la barra delle proprietà:


Tramite questa barra potremo definire il formato del foglio di stampa (A4, A3 ecc ),
l’angolo di rotazione, il fattore di scala e lo smussamento dell’angolo dell’oggetto.

Durante il corso vi guiderò indicandovi la barra degli strumenti da utilizzare ed inserendo una piccola immagine per specificare quale  bottone va utilizzato.
Esempio :
Rendete visibili i caratteri non stampabili cliccando sull’icona   della barra degli strumenti  Testo.

Le barre degli strumenti disponibili  possono essere aggiunte o nascoste tramite STRUMENTI > Strumenti > Opzioni .
Aprite la finestra di dialogo Opzioni, cliccate sul segno + accanto alla scritta Area di Lavoro e fate clic su  Personalizza.
Selezionate con il segno di spunta le barre che vi interessano e deselezionate quelle che non vi servono. Successivamente le barre degli strumenti apparse possono essere trascinate o agganciate ai bordi dello schermo.

La tavolozza dei colori e le finestre mobili

Sulla sinistra dell’area di lavoro trovate la tavolozza dei colori .
Se ciò non fosse operate in questo modo:
Finestre > Tavolozze Colore > Tavolozza RGB predefinita
oppure
Finestre > Tavolozze Colore > Tavolozza CMYK  predefinita,
se avete intenzione di usare un formato di stampa.

Per ingrandire la tavolozza in basso a destra, come vedete nella figura, cliccate sul piccolo tastino |<


L’attribuzione del colore in CorelDraw è semplice, ma diverso dal metodo che usano di solito i programmi di grafica.
Per colorare il contorno di un oggetto basta cliccare con il tasto sinistro sulla tavolozza.

Per fare la stessa cosa con il riempimento del suddetto oggetto, il procedimento è identico, ma va utilizzato il tasto destro invece del sinistro.
Tornerò comunque a parlare in maniera esauriente dell’uso del colore, non vi preoccupate.

Le finestre mobili invece sono un ulteriore aiuto di CorelDraw.
Queste altro non sono che barre degli strumenti un pochino più complesse, che aiutano durante il lavoro fornendo operazioni più complesse.
Grazie a queste finestre abbiamo infatti il controllo di filtri specifici come lente ,estrusione, prospettiva e tanti altri effetti “magici”.
Le finestre mobili sono sotto Finestra > Finestre Mobili.

Il mio consiglio è quello di non lasciare aperte troppe finestre mobili in maniera permanente, a meno che non abbiate una risoluzione di 1024 x 768 con un monitor 17 “.
Questo perché lo spazio di lavoro risulterebbe insufficiente.

Nella prossima lezione ci dedicheremo all’impostazione del foglio di lavoro e alle prime operazioni di disegno; nel frattempo date un’ occhiata ai modelli forniti da CorelDraw, iniziate provando a cliccare sugli oggetti e a vedere quali informazioni cambiano. Utilizzatele insomma come banco di prova per le vostre sperimentazioni .

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di Corel Draw di Software Planet