Corso di Corel Photo Paint

Dimensione, risoluzione e colore di un'immagine - Parte II

 

Una volta che avete bene chiaro in testa che tipo di metodo colore utilizzare le altre opzioni sono tutte molto intuitive.
Dovete scegliere il colore della carta e selezionare la casella Nessuno Sfondo se non volete alcun sfondo come background dell'immagine. Scegliete una dimensione tra le opzioni che vengono offerte dalla lista combinata.
Se volete personalizzare la dimensione della vostra foto scegliete Personalizzate dall'elenco e impostate manualmente la larghezza , l'unità di misura e l'altezza dell'immagine.
L’unità di misura invece dipende dal tipo di utilizzo che avrà la vostra immagine.
Se avete intenzione di creare un immagine per il web vi consiglio di modificare l'unità di misura dell'immagine in Pixel mentre se utilizzate un metodo di stampa e volete una precisione avanzata impostatela su millimetri

Forse ho insistito troppo sul metodo colore ma quando avrete più confidenza con il fotoritocco scoprirete che la correzione colore è la cosa più difficile da effettuare e il fattore principale che ricade sulla sua corretta visualizzazione è la scelta del retino.Il concetto di retino si sintetizza con l'acronimo di LPI che rappresenta il numero di linee per pollice (lines per inches) utilizzate nella stampa dei mezzitondi.
In PP potete accedere alle impostazioni del LPI da FILE > STAMPA e poi scegliete la scheda POSTSCRIPT:



Il retino determina la dimensione del file , le esigenze di acquisizione e inoltre alcune manipolazioni del colore e dei toni.
Cercherò di guidarvi nella scelta del retino:

Vantaggi dei retini ad alta risoluzione


Svantaggi dei retini ad alta risoluzione

Maggiore è il dpi sulla carta, migliore è l’aspetto dell’immagine (omogeneità) e il tono generale

Eccessiva densità in alcune aree di colore nell’immagine stampata. Possibile perdita di dettagli.

Carta

L’assorbenza della carta è un fattore cruciale nella scelta del retino. La carta dei quotidiani e altri tipo di carta di bassa qualità hanno una forte assorbenza ed è consigliato un retino a bassa frequenza. La carta patinata invece ha un assorbenza minore per cui si può utilizzare un retino ad alta risoluzione

Colore

Per immagini a colori è conveniente utilizzare un retino ad alta risoluzione. Con una carta di qualità adeguata , è consigliato un retino di 175 linee o più. Per le immagini in scala di grigio bastano 133-150 linee con carta di qualità sufficiente

Risoluzione Immagine

Se le immagini sono state già scannerizzate ed hanno un dpi basso , selezionate un retino a bassa risoluzione

Costo

La riproduzione con retini ad alta risoluzione è un operazione che implica una maggiore incidenza dei costi.


A questo punto bisogna determinare il DPI (dot per inches ossia punti per pollice) in modo che i risultati di stampa siano quelli sperati.
Un semplice calcolo può fornire l’intervallo di riferimento per il dpi di un’immagine. Un immagine il cui file è troppo piccolo in fase di stampa presenterà contorni seghettati ed un effetto pixel; un immagine dal file troppo grande richiederà tempo di elaborazione e di stampa eccessivi e potrà provocare problemi di spazio sul disco fisso e difficoltà di trasportabilità. Quindi che fare? 
1) Determinare la frequenza del retino
2) Moltiplicate la frequenza del retino per 1,55 per calcolare il numero A
3) Moltiplicate la frequenza del retino per 2 per calcolare il numero B
4) Assicuratevi che il DPI dell’immagine sia compreso tra i numero A e B alle dimensione della riproduzione finale.

E' meglio un esempio pratico:
Prendiamo un immagine di 12,7X8,9 cm (ovvero 5X3,5 pollici), acquisita da scanner con risoluzione di 300 dpi (impostazione predefinita di gran parte degli scanner).
Se voglio stampare su carta di ottima qualità avrò bisogno di un retino di 150 linee.
Quindi il valore di A sarà uguale a 150 X 1,55 ovvero 232,5 e B sarà uguale a 150 X 2 ossia 300.
Potete quindi utilizzare un DPI compreso tra 232,5 e 300.

Tramite il menu IMMAGINE > RIDEFINISCI  è possibile immettere il limite inferiore del DPI per ottenere la dimensione più grande appropriata al dpi dell’immagine e immettere il limite superiore per otterenere la dimensione più piccola.

NOTA: Per determinare la percentuale a cui dimensionare l’immagine, dividete semplicemente il dpi dell’immagine per il limite inferiore e moltiplicate il risultato per 100. In questo caso si ottiene 300/232,5 cioè 1,29. Moltiplicate tutto per 100 e otterete il limite superiore cui potete dimensionare l’immagine con sicurezza ossia il 129%. Se il DPI è inferiore all’intervallo di riferimento, l’immagine dovrà essere scannerizzata di nuovo.

Questi concetti sono un po’ pesanti da assimilare , ma fanno parte delle scelte indispensabili da affrontare prima di iniziare a lavorare con il disegno puro o il fotoritocco.

Spero di essere stato chiaro, arrivederci alla prossima lezione.

 

Torna all'indice Generale del corso di Corso di Corel Photo Paint di Software Planet