Cerca all'interno del corso
Ricevi un trucco a settimana !!

Corso di Java

Variabili e attributi I
Lezione 5
Parte 2 di 5

 

Vedi anche i corsi correlati:


Partner:


 

Ognuna di queste qualità può essere espressa con una variabile, ossia con un elemento in cui è possibile memorizzare informazioni di vario tipo durante l’esecuzione del programma.
Il contenuto di una variabile può essere modificato (ciò giustifica, appunto, il nome variabile) all’interno della sua regione di visibilità, detta scope.
Lo scope di una variabile è quella porzione di codice nella quale essa è raggiungibile, ossia può essere letta ed eventualmente modificata.
Questo concetto ci potrà essere più chiaro dopo aver fatto una serie di premesse.
In Java una variabile può essere:
variabile istanza, utilizzata per definire gli attributi di un oggetto;
variabile di classe, utilizzata per definire attributi di un’intera classe di oggetti;
variabile locale, utilizzata all’interno di metodi e blocchi di istruzioni.
Ogni variabile è caratterizzata da un nome e da un tipo, e il suo valore iniziale può essere assegnato nel momento stesso in cui viene creata.

 


   
Home Page

A Cura di Angelo Carpenzano (©)

Scarica questa lezione: Clicca qui per scaricare la lezione


 

Segnala questa lezione ad un amico!
Nome Amico:
eMail Amico:
Tuo Nome:
Regalagli anche la Newsletter di questo corso!