Cerca all'interno del corso
Ricevi un consiglio a settimana !!

Corso di C con Linux

Rappresentazione delle informazioni
Lezione 27
Parte 1 di 5

 

Vedi anche i corsi correlati:


Partner:


 

All’interno di un calcolatore digitale ogni informazione viene codificata in bit (acronimo per binary digit), ovvero in sequenze di numeri binari, costituiti dalle cifre 0 e 1.
Di per sé due sole cifre possono sembrare poche per memorizzare l’enorme quantità di dati (con i loro possibili significati) che un computer deve essere in grado di manipolare; infatti essi possono rappresentare stati di acceso/spento, vero/falso, bianco/nero e in genere solo coppie di valori di opposto significato.
In realtà utilizzare un insieme così ristretto di caratteri base semplifica enormemente il lavoro di chi progetta l’hardware del calcolatore, riducendo inoltre la possibilità di errori da parte della macchina (le cifre 0 e 1 vengono rappresentate dall’hardware per mezzo di due valori di tensione, ad es. 0V per il bit 0 e 5V per il bit 1, ma questi valori dipendono dal tipo di microchip utilizzati dal costruttore, nonché dall’ambiente di utilizzo cui il calcolatore è destinato).

 


   
Home Page

A Cura di Angelo Carpenzano (©)

Scarica questa lezione: Clicca qui per scaricare la lezione


 

Segnala questa lezione ad un amico!
Nome Amico:
eMail Amico:
Tuo Nome:
Regalagli anche la Newsletter di questo corso!