Cerca all'interno del corso
Ricevi uno script ASP a settimana !!

Corso di Privacy

Spam e pubblicità
Lezione 20
Parte 1 di 3

 

Vedi anche i corsi correlati:


Partner:


 

Quante volte abbiamo sentito dire che la pubblicità è l'anima del commercio? Di sicuro in internet si commercia molto e sono sempre di più le aziende che decidono di aprirsi una finestra nel mondo informatico, magari inizialmente solo per dimostrare di esserci e successivamente come un vero e proprio portale per la vendita dei loro prodotti e servizi.
E' logico quindi aspettarsi che un'azienda voglia farsi conoscere e propagandare la propria attività, così come avviene per gli altri canali. Internet sicuramente rappresenta una grossa opportunità vista sia l'estensione virtualmente infinita dei mercati che i bassi costi sottostanti all'invio massiccio di e-mail pubblicitarie.
Questa pratica si scontra contro due posizioni di fatto: la prima è che internet non è una struttura pubblica messa su apposta per servire noi. Internet è composta da un insieme eterogeneo di reti private,connesse tra loro sulla base di un principio cooperativo, di mutuo e volontario scambio del traffico, senza alcun obbligo salvo i casi di contratti debitamente sottoscritti. A parte il proprio computer e i server del proprio provider (col quale si ha stipulato un contratto che ne regola l'utilizzo), tutto il resto della rete è proprietà privata in cui si ha un accesso regolamentato fino a che i legittimi proprietari delle reti su cui navighiamo o a cui mandiamo posta lo ritengono per loro conveniente.
Come abbiamo già visto fin dalla prima lezione sullo spam, l'invio di mail non desiderate risulta in primis sgradevole proprio perchè ciascuno di noi paga per usufruire della propria mailbox: si paga il proprio provider (se non è gratuito), si paga la connessione telefonica, si paga il proprio computer, il software e, se vogliamo anche il tempo che perdiamo per leggere le email ha un suo costo. Ritenngo quindi che una mailbox possa essere legittimamente utilizzata solo nell'interesse di chi ne paga le spese, e che di questo interesse non faccia parte il contribuire alla diffusione di messaggi pubblicitari non desiderati.

 


   
Home Page

A Cura di Andrea Aguzzi (©)

Scarica questa lezione: Clicca qui per scaricare la lezione


 

Segnala questa lezione ad un amico!
Nome Amico:
eMail Amico:
Tuo Nome:
Regalagli anche la Newsletter di questo corso!