Cerca all'interno del corso
Ricevi uno script ASP a settimana !!

Corso di Privacy

Spam e pubblicità
Lezione 20
Parte 2 di 3

 

Vedi anche i corsi correlati:


Partner:


 

Inoltre, credo che nessuno possa arrogarsi il diritto di stabilire di propria iniziativa che cosa il titolare di una mailbox sia interessato a ricevere a meno che il proprietario non abbia reso evidente che desidera ricevere tali messaggi, rendendo la cosa consensuale.
Chi vuol farsi pubblicità in Internet deve, a mio avviso, tener conto del quadro sopra illustrato, evitando inoltre pericolosi feedback negativi da parte dei navigatori irritati dalla corrispondenza sgradita. La soluzione ideale consiste nell'inviare email pubblicitarie solo a chi ne fa una esplicita richiesta, utilizzando le opt-in mailing lists. Queste mailing list forniscono indirizzi email di persone direttamente interessate ad avere informazioni e contatti, sono quindi perfettamente consensuali e risolvono ogni problema di privacy. Opt-in significa infatti essere sicuri che le email non sono sgradite (dato che sono state richieste dai destinatari) e che quindi non si avrà alcun problema con il proprio provider. Ma soprattutto, significa avere un tasso di risposta utile che, con il semplice invio non sollecitato, non sarebbe possibile realizzare.
Un buon indirizzo per trovare link a risorse basate sulla opt-in è http://spam.abuse.net/good-marketing.html
In particolare io ho visitato due lists:
1) IDG ( http://www.idglist.com/ ) caratterizzata dall'esistenza anche di liste finalizzate al contatto business to business. Impressionante per numero di iscritti è la lista Publish con oltre 83000 manager e quadri, particolarmente interessante per chi volesse offrire cataloghi elettronici.
2) PostmasterDirect (http://www.postmasterdirect.com ). L'ultima volta che l'ho visistata forniva un incredibile elenco di oltre 1500 liste su tutti gli argomenti possibili immaginabili.
Unica pecca: non ho ancora trovato nessuna opt-in list interamente dedicata al pubblico italiano, questi servizi risultino quindi particolarmente indicate a chi vuole rivolgersi a una clientela internazionale. A una prima analisi mi sembra che i loro costi siano ragionevolmente interessanti, tenendo conto delle potenzialità, ma non avendo io mai affrontato direttamente questa esperienza non sono in grado di fornire un giudizio in merito.

 


   
Home Page

A Cura di Andrea Aguzzi (©)

Scarica questa lezione: Clicca qui per scaricare la lezione


 

Segnala questa lezione ad un amico!
Nome Amico:
eMail Amico:
Tuo Nome:
Regalagli anche la Newsletter di questo corso!